Nella cantina della farmacia di famiglia è nata Peccato Originale.
Lì ho incontrato ricette antiche che mi hanno raccontato storie, ho spolverato scatole che servivano a contenere preparazioni galeniche, mi sono incantata dinanzi a scritte ed etichette dal sapore arcaico e indescrivibile.

Ho capito che la farmacia è un punto di osservazione privilegiato, dal quale guardare l’umanità da dentro, così puoi conoscerne le pulsioni e le fragilità, le insicurezze e le angosce.  
E’ un luogo presente dal quale passa la vita di tutti gli uomini, donne, padri, madri e figli. Tutte le deviazioni psicofisiche toccate in farmacia, sono figlie di un’imperfezione che è il Peccato Originale dell’uomo.

La resistenza e la tentazione, il bene e il male, il mistero e l’ambiguità, l’uomo di ascendenza solare e la donna di prerogativa lunare, la vita e la morte.
Perché in fondo il farmaco è qualcosa che va oltre la sua funzione, esso diventa un supporto emotivo, un compagno di viaggio che a volte ti sta a fianco per una vita intera.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Leggi di più.
x